Esercitazioni guida

maggio 15, 2009

L’autorizzazione ad esercitarsi è valida per sei mesi e consente all’aspirante di far pratica su veicoli della categoria per la quale è stata richiesta la patente (o l’estensione di validità), purché al suo fianco si trovi, in funzione di istruttore, persona di età non superiore a 65 anni, munita di patente – valida per la stessa categoria – conseguita da almeno 10 anni, oppure valida per la categoria superiore.

Gli autoveicoli per le esercitazioni e gli esami di guida devono essere muniti di un contrassegno recante la lettera “P” (principiante). La lettera “P”, da esporre nella parte anteriore e in quella posteriore del veicolo, deve essere di colore nero su fondo bianco retroriflettente.

Il contrassegno va applicato in posizione verticale in modo che sia ben visibile e in modo tale da non ostacolare la necessaria visibilità del posto di guida e di quello occupato da colui che funge da istruttore.

Commenti