Revisione

maggio 15, 2009

Gli Uffici Provinciali della Motorizzazione o il Prefetto possono disporre che entro un termine da essi stabilito il titolare di patente di guida si sottoponga a visita medica (presso la Commissione medica locale) o ad esame di idoneità qualora sorgano dubbi sulla persistenza dei requisiti fisici e psichici prescritti, guida oppure in caso di incidente o in caso di ragionevole sospetto di guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

La revisione può essere anche tecnica (rieffettuare l’esame di teoria in modo orale e quello di guida) qualora sorgano dubbi sulla capacità di guida o sulla conoscenza delle norme del codice della strada. Guidare senza sottoporsi alla visita o all’esame implica una sanzione e il ritiro della patente.

Commenti